BUONE NOTIZIE TRAMA DEL FILM  L'anonimo funzionario di una società televisiva romana (Giancarlo Giannini), trascorre  tutte le sue ore lavorative, guardando ora l'uno e ora l'altro, i sei televisori installati nel  suo ufficio, che trasmettono soltanto notizie di disgrazie varie e di attentati. Questo  funzionario, sposato con una  insegnante di nome Fedora (Angela Molina) oltre alla triste visione giornaliera dei sei televisori, è afflitto anche da un altro problema: il suo scarso  successo con le donne. Un giorno ritrova per caso un suo vecchio amico di nome  Gualtiero Milano (Paolo Bonacelli) che non vedeva da quindici anni  il quale gli confida  una sua convinzione: quella di avere sempre alle calcagna dei misteriosi nemici decisi ad  ucciderlo. L'incontro con la moglie di Gualtiero di nome Ada (Aurore Clement), convince  l'anonimo funzionario che Gualtiero è pazzo e che dovrebbe essere mandato in una  clinica specializzata per le malattie nervose per essere curato. Il funzionario dopo aver  intrecciato una relazione con la moglie di Gualtiero, riesce a convincere l'amico, a farsi  ricoverare, ma ironia della sorte,  è proprio dentro la clinica che Gualtiero viene ucciso e  la polizia non riesce a scoprire nulla di misterioso. RECENSIONE MUSICALE  La colonna musicale del film composta e diretta dal M° Ennio Morricone, è come tutte le  altre colonne sonore di films composte dal Maestro, di una intensità tale, che riesce a  coinvolgere lo spettatore nella storia filmica, lo avvince e lo rende partecipe di  tutte le  situazioni che via, via si avvicendano dalla prima all'ultima inquadratura del film.  D'altronde il M° Morricone non è nuovo in questo genere di magia musicale, se  chiudiamo gli occhi e ci lasciamo andare nei ricordi sentiamo ancora le note di: "C'era  una volta il West....", "Metti una sera a cena", "Canone inverso", "Gli intoccabili", "Il  deserto dei tartari", "H2S", "La leggenda del pianista sull'Oceano", ecc. ecc. Cos'altro si può dire di un personaggio così validamente importante? PLOT An anonymous officer of a Roman broadcasting company,  (Giancarlo Giannini), spends all his working hours watching, one after the other, the six tv sets installed in his office, which broadcast only bad news about disasters and bomb attacks. The officer is married to a teacher named Fedora (Angela Molina). In addition to the daily sad watching of the six TV sets, he is also burdened by another problem: his lack of success with women. After fifteen years without seeing each other one day by chance he met an old friend named Gualtiero (Paolo Bonacelli), who is convinced that mysterious enemies are after him determined to kill him. After meeting with Ada (Aurore Clement), the wife of Gualtiero, the anonymous officer realizes Gualtiero is crazy, and he should be treated in a phsychiatric clinic. After having a love affair and relationship with Ada, the officer managed to convince Gualtiero to be treated in a Psychiatric Hospital. Ironically, Gualtiero is murdered inside the Hospital, and the police can’t resolve the mysterious case. MUSIC This soundtrack composed and conducted by Ennio Morricone is just as such intense as any other score composed by the Master. This music involves the audience so deeply inside the plot. It captures the viewers mind, and makes them to share in the drama from the first to the last shot of the movie. Maestro Morricone is not new to this kind of magic. If we close our eyes and we indulge in our memories, we will have the feeling of famous notes, such as those of Once Upon a Time in the West ...., Metti una Sera a Cena,  Canone Inverso, "The Untouchables, The Desert of the Tartars , H2S, The Legend of 1900, etc. What else can you say about such an important Master? ENNIO MORRICONE: TRACKS: 14 LENGTH: YEAR: 1979 FORMAT CD PRICE: EUR 18,00 Mask 706